Eventi

Event Info

12 dicembre 2016
h 19:30
Teatro Sala Fontana (MI)

La poesia e la fontana
un progetto di Davide Rondoni e Laura Piazza

Tornano, per il terzo anno, gli appuntamenti de La poesia e la fontana, la rassegna di poesia a teatro curata da Davide Rondoni e Laura Piazza.
La fontana che è divenuta teatro, si fa spazio per incontri di poesia, conversazioni, brindisi, scoperte.

Un percorso che il poeta e l’attrice affronteranno, accompagnati da un bicchiere di vino, insieme ad alcune delle più interessanti voci della poesia contemporanea.

Le mie lettere sono fatte per essere bruciate

Carteggi d’amore
Dopo la serata dedicata alla poesia russa e alla testimonianza di Giampiero Neri, il secondo appuntamento di questa nuova stagione de La poesia e la fontana è dedicato ai più celebri carteggi d’amore di poeti e scrittori, tra Ottocento e Novecento: da Keats a Kafka, a Pasternak, da Gozzano a Campana, a Pavese.

Un percorso, pure leggero e sorprendente, nell’irragionevolezza e nel fervore, nell’immaginario costruito sulle parole e nei vuoti in cui, talvolta, si risolvono le presenze.

L’incontro sarà, inoltre, occasione per ascoltare alcune poesie del nuovo libro di Davide Rondoni, uscito lo scorso mese per la collana dello Specchio Mondadori, La natura del bastardo.
Ad introdurlo, un altro maestro della poesia contemporanea: Maurizio Cucchi.

 

Davide Rondoni
legge da
"La natura del bastardo" (Mondadori)

appunti di
Maurizio Cucchi 

con un brindisi in versi di

Simona Cerri Spinelli
Massimiliano Mandorlo
Giuseppe Nibali
Marco Pelliccioli
Laura Piazza
Alessandro Rivali
Giovanni Salis
Isabella Serra

vino e aperitivo

INGRESSO LIBERO

 

Teatro Sala Fontana - Via Boltraffio, 21 – Milano
Tel. 0269015733 E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Restiamo in contatto

 

         

Sample image

Intervista di Irene Gianeselli all’attrice Laura Piazza per Oubliette Magazine

Laura Piazza intervistata per RepubblicaTV da Attilio Bolzoni



Joomla day

Recensione su Hystrio di Ghertruda la mamma di A.



Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo sia cookies tecnici sia cookies di parti terze. Può conoscere i dettagli consultando la nostra informativa della privacy policy.
Premendo OK prosegui nella navigazione accettando l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.