Eventi

Event Info

11.30
30 marzo
Biblioteca Naz. Centrale, FI

Presentazione del libro d'artista La strega, l'ombra e la sera di Alessandro Fani e Aroldo Marinai (Edizioni Smith, 2019), che gli autori doneranno alla Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze.

Letture di Laura Piazza
Musiche di Valter Giacomel, Alessandro Masini

Sabato 30 marzo ore 11,30
Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze, Sala Galileo, piazza Cavalleggeri 1, Firenze

Quando è che le donne si fanno streghe?
Le donne ricorrono alla magia per sopravvivere alla violenza dell'uomo o perché sono le interlocutrici privilegiate del mondo ctonio?
Chi ha ragione tra Oreste e Clitennestra, tra Amleto e Gertrude? Chi tra Medea e Giasone?
Tra un mondo antico, barbaro e un mondo nuovo, civilizzato; tra il contenuto e il contenitore, tra il secco e l'umido, evocazioni della diversità fra genere maschile e genere femminile. Chi detiene realmente il potere della magia?

Medea, la strega pratica arti antiche e misteriose, ma la vera magia, il sortilegio inatteso, terrificante, è l'effetto dirompente che hanno le azioni della barbara venuta dalla remota Colchide nella società moderna e disumanizzata di Corinto.

La magia non è il “come”, ma il “cosa”; non è l'arcano incantesimo il manifestarsi della strega, ma il suo modo di vivere e di agire che sfida le convenzioni. Una trasformazione del reale, invenzione trasgressiva, tutta femminile, spesso respinta, perseguitata e offesa, in un mondo di torti e ragioni governato da maschi a cui si oppone a volte il sentire magico delle donne.

l libro si propone così fra due registri, quello verbale e quello visivo entrambi evocativi dell'impalpabile magico dove..

... le ombre si allungano e a poco a poco spogliano i contorni netti del giorno e scivolano come serpenti nei colori della campagna, fino a scomparire, inghiottite dalla terra, demoni misteriosi, diretti altrove.

Con l'opera La strega, l'ombra, la sera, Alessandro Fani e Aroldo Marinai aggiungono un importante tassello allo straordinario Fondo del libro d'artista che si è formato in BNCF a partire proprio da una Mostra, Far Libro, nel 1989, in cui 149 artisti avevano regalato le loro opere alla Biblioteca e che si è arricchito negli anni con grandi acquisti, come la straordinaria collezione Bertini, e frequenti donazioni dirette, come quella che presentiamo oggi. 

 


Restiamo in contatto

 

         

Sample image

Intervista di Irene Gianeselli all’attrice Laura Piazza per Oubliette Magazine

Laura Piazza intervistata per RepubblicaTV da Attilio Bolzoni



Joomla day

Recensione su Hystrio di Ghertruda la mamma di A.



Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo sia cookies tecnici sia cookies di parti terze. Può conoscere i dettagli consultando la nostra informativa della privacy policy.
Premendo OK prosegui nella navigazione accettando l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.