Eventi

Event Info

19 Nov
h 18
Centro Culturale di Milano

19 novembre 2017 ore 18:00. Centro Culturale di Milano Largo Corsia dei Servi

In occasione Bookcity Milano

Con Alessandro Zaccuri
legge Laura Piazza

Universalmente acclamato come innovatore del romanzo di spionaggio grazie a libri di straordinario successo, Ken Follett rievoca per la prima volta la propria formazione religiosa nella congregazione protestante dei Plymouth Brethern di Cardiff, la città in cui lo scrittore è nato nel 1949.
In un clima di rigido puritanesimo, la famiglia e la comunità proibiscono il cinema, la musica leggera e ogni forma di divertimento; impossibile mettere in discussione l’autorità dei genitori e, più in generale, degli anziani della comunità, agli occhi dei quali l’eresia è sempre in agguato e il peccato può annidarsi letteralmente ovunque.

Follett racconta di essersi rabbiosamente ribellato all’epoca dell’università, abbracciando un ateismo razionalista del quale si riconosce più di una traccia nelle pagine dei suoi libri.
Nel frattempo, però, lo studio degli edifici architettonici e, nella fattispecie, del linguaggio simbolico delle cattedrali medievali lo ha preparato al sorprendente ripensamento, di cui Cattiva fede dà conto, sulla bellezza e la misteriosa efficacia della liturgia.

Alessandro Zaccuri, scrittore e giornalista
È inviato speciale del quotidiano Avvenire. Autore di romanzi e saggi di critica letteraria, è curatore di opere di Elio Fiore, Camillo Sbarbaro, Ray Bradbury e André Malraux. Finalista al Premio Campiello con Il signor figlio(Mondadori 2007), ha pubblicato di recente Non è tutto da buttare. Arte e racconto della spazzatura (La Scuola 2016), il romanzo Lo spregio (Marsilio 2016) e Come non letto. 10 classici + 1 che possono ancora cambiare il mondo (Ponte Alle Grazie 2017).


Event New

Restiamo in contatto

 

         

Sample image

Intervista di Irene Gianeselli all’attrice Laura Piazza per Oubliette Magazine

Laura Piazza intervistata per RepubblicaTV da Attilio Bolzoni



Joomla day

Recensione su Hystrio di Ghertruda la mamma di A.



Utilizzando il sito accetti implicitamente l'uso dei cookie per migliorare la navigazione e mostrare contenuti in linea con le tue preferenze.